Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Angri, grande successo per il concerto della banda musicale della guardia di finanza


Angri, grande successo per il concerto della banda musicale della guardia di finanza
05/07/2011, 12:07

Nella splendida cornice della suggestiva Villa Doria di Angri (SA) si è esibita la Banda Musicale della Guardia di Finanza, alla presenza di numerosissime persone, nonché delle Autorità religiose, civili e militari convenute - per il Corpo il Generale di Brigata Raffaele Romano, Vice Ispettore per i Reparti di Istruzione, ed il Generale di Brigata Salvatore De Benedetto, Comandante Provinciale di Salerno.
La Banda Musicale della Guardia di Finanza nasce nel 1926, riunendo in un’unica compagine strumentale le diverse fanfare che fin dal 1883 erano state istituite presso molti reparti del Corpo. Attualmente è un complesso artistico stabile composto da 102 elementi provenienti dai diversi conservatori italiani e accuratamente selezionati tramite concorso nazionale.
L’evento angrese ha offerto uno spettacolo di straordinaria vivacità musicale che rimarrà nei ricordi di tutti coloro che hanno presenziato all’evento.
Al suo ingresso la Banda del Corpo ha intonato la marcia d’ordinanza con cui si è formalmente aperto il concerto.
Prima di dare corso allo spettacolo musicale è stato osservato un minuto di silenzio in memoria del Caporal Maggiore Gaetano Tuccillo, ucciso sabato scorso in Afghanistan.
Il programma musicale è proseguito con la “Norma” di Bellini, il “Nabucco” e l’”Aida” di Verdi e ancora pezzi quali “Band Overture” di Di Marino, “Libertango” di Piazzolla, “Mission Impossibile” di Schifrin, “Tribute to Duke Ellington” di Ellington e, infine, con un omaggio napoletano con “Funiculì funiculà” di L. Denza.
Grande emozione del concerto con l’Inno di Mameli momento in cui il direttore in alta uniforme si è girato verso il pubblico unendo in un’unica voce la Banda e i tanti spettatori che in piedi hanno cantato l’Inno Nazionale.
Al termine, i saluti e le parole di ringraziamento del Sindaco e del Generale De Benedetto, che hanno dato ancora più lustro all’eccezionale serata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©