Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Animanimale: "Nola, Presidio contro il palio del casale"


Animanimale: 'Nola, Presidio contro il palio del casale'
20/05/2011, 11:05

"Il 22 Maggio il gruppo Animanimale sarà presente a Camposano (NA) allo scopo di diffondere materiale informativo a supporto della protesta contro il Palio del Casale, manifestazione il cui momento cardine è la corsa sugli asini. Il volantinaggio è finalizzato ad esprimere le ragioni della nostra opposizione alla corsa con gli asini e alla sensibilizzazione, circa questi temi, degli spettatori che interveranno.Gli asini non sono per loro natura inclini alla corsa, vengono costretti a calci e tirandoli per le briglie ad una corsa senza senso. Gli asini, proprio come tutti gli altri animali, provano emozioni, soffrono, provano dolore e paura. Interveranno, inoltre, al Palio asini provenienti da diverse regioni d'Italia, che subiranno un duplice stress: quello del lungo viaggio e quello della corsa stessa.Ci chiediamo se sia giusto, in nome della tradizione e del divertimento, sottoporre gli animali a queste crudeltà. Questo spettacolo non è per nulla edificante per i tanti bambini e ragazzi che interveranno, incoraggiando il disprezzo e giustificando la prevaricazione verso i più deboli.Spettacoli come questo si basano su tradizioni molto antiche. Di queste, nel corso degli anni, sono sopravvissute quelle che si ritengono di maggior importanza e le più significative. Noi crediamo che non si tolga nessuna importanza al Palio del Casale decidendo di abolire il momento della corsa, che altro non è che sfruttamento, per il nostro divertimento, degli animali. Ancora una volta, infatti, gli animali sono trattati come oggetti, come di nostra proprietà. Sono invece essere senzienti, che priviamo della propria dignità per renderli spettacolo, marionette alla nostra mercè.Si potrebbe semplicemente dare più importanza alle sfilate in costume d'epoca o alla rievocazione degli antichi mestieri. Non ci piace il Palio del Casale con la sua inutile corsa, proprio come siamo contrari a tutti i pali. E' notizia di pochi giorni fa, il divieto, arrivato dal Ministero della Salute, al Palio dei Somari alla sagra di San Giacomo di Guastalla, palio che era arrivato alla 40esima edizione.Se, invece, guardiamo oltre confine, l'Equador promuove un referendum per l'abolizione delle corride.Chiediamo che, all'interno di una rievocazione storica importante come questa di Nola, venga abolita la corsa degli asini.". Così un comunicato stampa a cura dell'associazione Animanimale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©