Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La protesta dopo il comizio del premier di domenica scorsa

Anm: "Gli insulti di Berlusconi sovvertono gli equilibri"


Anm: 'Gli insulti di Berlusconi sovvertono gli equilibri'
04/10/2010, 15:10

ROMA - Dure dichiarazioni del presidente dell'Anm, Luca Palamara, su Sky Tg24 Pomeriggio, in risposta agli insulti ricevuti dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, durante il suo comizio di domenica scorsa. Durante quel comizio, il premier aveva accusato i giudici di detenere il potere in Italia e di perseguitarlo giudiziariamente per fargli perdere le elezioni. Ma oggi Palamara replica punto su punto: "Nell'ultimo periodo per scelta ci eravamo imposti di non replicare a quello che è diventato uno stillicidio. E' difficile trovare termini per esprimere il nostro rimpianto e disappunto. Non si può mettere in modo così violento in discussione un organo dello Stato, non è più solo un problema dei magistrati, ma di tutte le istituzioni. Assistiamo a invettive e insulti. Si vuole una magistratura docile che non disturbi il manovratore di turno. Mettere in maniera così violenta in discussione una funzione dello Stato rischia veramente di sovvertire quelli che sono gli equilibri. Ogni inchiesta della magistratura viene strumentalizzata, si attribuisce un colore ad ogni inchiesta: non vorrei che si dimenticasse il ruolo fondamentale che la la funzione giudiziaria ha in uno stato democratico".
Inoltre Palamara ha negato il fatto che la magistratura agisca come casta: circa il 10% dei magistrati in servizio viene coinvolto in provvedimenti disciplinari e il 3% viene sanzionato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©