Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Durissima nota di protesta del sindacato delle toghe

Anm: "Le leggi vengono piegate ad interessi particolari"


Anm: 'Le leggi vengono piegate ad interessi particolari'
25/03/2011, 16:03

ROMA - Durissima nota, quella emessa oggi dall'Associazione nazionale magistrati, in conseguenza delle diverse leggi messe in cantiere dalla maggioranza: "Nel giro di pochi giorni la maggioranza di governo ha dimostrato quale era il vero obiettivo dell'annunciata riforma epocale della giustizia, vale a dire risolvere situazioni legate a singole vicende processuali, direttamente con una norma sulla prescrizione e indirettamente con una modifica della responsabilità civile dei magistrati, punitiva ed intimidatoria". Inoltre si fa presente che è assurda la distizionzione tra la prescrizione dell'incensurato e quella del recidivo, perchè si rischia di mandare il primo prescritto e il secondo condannato, anche se magari il primo ha commesso un reato più grave del secondo. E poi conclude: "La prescrizione del reato è una sconfitta per tutti: per lo Stato che non riesce ad accertare la responsabilità dei reati; per le vittime che non ottengono giustizia per il torto subito; per l'imputato che, se innocente, non vuole la scappatoia della prescrizione, ma un'assoluzione nel merito".
Nella nota si tocca anche il problema delle modifiche alla norma sulla responsabilità civile dei magistrati: "(La legge) appare talmente assurda e disorganica da potersi spiegare soltanto come atto di aggressione nei confronti della Magistratura, diretto ad influenzarne la serenità di giudizio. L'interpretazione della legge e la valutazione del fatto e delle prove rappresentano il cuore dell'attività giudiziaria: pensare di sottoporre a censura tale attività con la generica e incomprensibile formula della 'manifesta violazione del diritto' è davvero irragionevole prima ancora che profondamente sbagliato"

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©