Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Anziana picchiata ed uccisa a Licola. Verdi: "escalation di violenza in provincia di Napoli"


Anziana picchiata ed uccisa a Licola. Verdi: 'escalation di violenza in provincia di Napoli'
21/11/2011, 10:11

"E' evidente - dichiarano il commissario regionale dei verdi Francesco Emilio Borrelli ed il presidente provinciale Carlo Ceparano commentando l' uccisione di un' anziana signora a Licola per un furto - che oramai ci troviamo di fronte ad una escalation di violenza in provincia di Napoli. Le forze dell' ordine non riescono più a garantire la sicurezza sui nostri territori. In pochi giorni abbiamo assistito ad un numero impressionante di uccisioni per piccoli furti a partire da quello che ha riguardato il povero veterinario di Santa Maria la Carità Carlo Cannavacciuolo fino al quest' ultima tragedia che è avvenuta in contemporanea ad una rapina con sparatoria in un Pub al Vomero".
"La crisi economica - continuano Borrelli e Ceparano - sta facendo emergere un numero sempre maggiore di piccoli gruppi criminali che uccidono anche per pochi euro. Neanche la grande criminalità organizzata riesce a controllarli. Rapinano per uccidere chiunque gli capiti a tiro che sia giovane o vecchio, ricco o povero. Baby gangs, drogati, ladruncoli improvvisati sono oramai un pericolo serio e costante per la sicurezza dei cittadini.
Le forze dell' ordine non riescono neanche ad acquistare la benzina per le auto di servizio figuriamoci a garantire l' incolumità a tutti cittadini. Gli unici che oggi sono protetti sono alcuni potenti con le scorte pagate con le nostre tasse. Bisogna iniziare a privarli di questo privilegio per garantire la sicurezza a tutti. Per questo chiediamo che salvo in casi eccezionali sia giusto che se i potenti vogliono le scorte se le debbano pagare di tasca propria e che gli uomini adibiti attualmente a questi servizi siano rapidamente reimpiegati per l' incolumità dei comuni cittadini. Solo in provincia di Napoli parliamo di oltre 300 unità che sarebbero subito reimpiegate sul territorio".




Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©