Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Hanno rifiutato di apporre filtri per evitare brogli

Aperta una istruttoria contro Rai e Rti per il televoto


Aperta una istruttoria contro Rai e Rti per il televoto
22/10/2010, 11:10

ROMA - Rai e Rti - una società del gruppo Mediaset - sotto il tiro dell'autority sulle concorrenze. Entrambe hanno rifiutato un precedente invito dell'authority a porre dei filtri al televoto, per evitare il ripetersi di brogli come è stato denunciato nelle ultime edizioni del Grande Fratello e dell'Isola dei Famosi. Di conseguenza è stata aperta nei loro confronti una istruttoria, al termine della quale entrambe le società rischiano sanzioni.
Il rischio è che qualcuno possa pagare, per i motivi più vari, un call-center, affinchè saturi di telefonate il contatore elettronico del televoto di questo o quel programma, alterando il normale svolgimento della trasmissione. Poichè in questo caso sono in ballo grosse cifre (il vincitore incassa assegni a 5 zeri), può persino essere un investimento conveniente per un concorrente.
Nell'istruttoria sono coinvolti anche la Telecom, che fornisce il servizio di telefonia fissa, e le società Polymedia e Neo Network, che sviluppano i programmi di televisione interattiva (la prima con la Rai e la seconda con Rti).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©