Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Indagato un altro importante esponente del Pdl

Appalti in Sardegna, Verdini sotto inchiesta per corruzione


Appalti in Sardegna, Verdini sotto inchiesta per corruzione
05/05/2010, 18:05

ROMA - Ancora un losco giro collegato ad una serie di appalti assegnati in maniera illecita, ancora un influente rappresentante del Popolo delle libertà coinvolto nello scandalo. Questa volta, a finire sotto la lente d'ingrandimento dei magistrati, è infatti Il coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini; indagato per corruzione dalla procura di Roma nell'ambito di un'inchiesta su un presunto comitato d'affari che avrebbe gestito (in maniera illegale) l'assegnazione di un numero considerevole di appalti in Sardegna. A darne conferma ufficiale sono state nella giornata odierna diverse fonti giudiziarie

Come si legge anche Reuters, per Verdini, già indagato a Firenze in un'inchiesta collegata ancora una volta all'assegnazione degli appalti nelle Grandi Opere, viene ipotizzato il reato di corruzione. La stessa accusa, i pm romani Rodolfo Sabelli e Ilaria Calò, l'hanno rivolta ad altre quattro persone: l'imprenditore sardo Flavio Carboni, il consigliere per l’Arpa della Sardegna Ignazio Farris, il costruttore Arcangelo Martino, il consigliere provinciale di Iglesias Pinello Cossu e il magistrato tributario Pasquale Lombardo.
Proprio la settimana scorsa è stata perquisita anche la sede del Credito Cooperativo di Firenze, nella quale Verdini ha il ruolo di presidente. L'obiettivo era quello di verificare la destinazione finale di un giro di assegni di cui si sospetta la provenienza illecita. A questo punto si attende esclusivamente la prossima dichiarazione di Verdini che, magari, volendo emulare tutti i precedenti idagati, parlerà di "becero processo mediatico" e di un progetto di delegittimazione orchestrato da chissà qualche movimento dissidente (e comunista). Battute sdrammatizzanti a parte e senza voler scivolare nel processo all'intenzione, di sicuro sarà interessante seguire gli siviluppi dell'ennesima indagine che coinvolge l'ennesimo alto esponente di governo e, se Verdini è bravo a fare in conti in banca quanto è bravo a contare i manifestanti nelle piazza, possiamo star certi che se ne vedranno delle belle.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©