Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

APPALTI NAPOLI: INCONTRO INFORMALE CON I GIORNALISTI IN PROCURA


APPALTI NAPOLI: INCONTRO INFORMALE CON I GIORNALISTI IN PROCURA
17/12/2008, 14:12

"Non è un bel giorno per Napoli" - hanno chiosato, durante un incontro informale con i giornalisti, il procuratore della Repubblica di Napoli Giandomenico Lepore ed il procuratore aggiunto e coordinatore della Dda Franco Roberti. Per tutto il tempo le telecamere sono rimaste spente in segno di rispetto nei confronti di una morte: quella dell'assessore comunale Giorgio Nugnes, suicidatosi lo scorso 29 novembre nella sua abitazione a Pianura. Nella vicenda giudiziaria riguardante il "Global Service" non è da escludere che  "qualche magistrato sia stato a disposizione di Romeo", secondo quanto ha affermato Roberti, ma di questo stralcio dell'inchiesta se ne sta occupando  "l'ordine giudiziario di Roma". Il CSM ha intanto trasferito il giudice napoletano Bruno Schisano, presidente di sezione del Tribunale accusato a Roma di tentato abuso d'ufficio per aver cercato di favorire l'imprenditore Romeo, assegnandolo alla Corte d'Appello di Campobasso. Così il procuratore aggiunto Roberti ha risposto ai giornalisti che gli hanno chiesto se il sindaco Iervolino risulti indagata nell'inchiesta: "No comment. Comunque non è indagata". Roberti ha inoltre reso noto che l'ex assessore "Giorgio Nugnes aveva un ruolo fondamentale in qualità di diretto interlocutore e referente dell'imprenditore Romeo". Da un'intercettazione telefonica è emerso che Nugnes si era rivolto a Romeo compiacendosi dei risultati conseguiti: "Eh, guagliò... Sì nu grand'... Tieni nu grande amico assessore" - sono state le parole pronunciate da Nugnes, sulla cui vicenda si attende ancora la valutazione di un giudice.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©