Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lanciato durante la benedizione “Urbi et Orbi”

Appello di Papa Francesco: “mai più tragedie come Lampedusa”

Circa 100mila le persone presenti in piazza

Appello di Papa Francesco: “mai più tragedie come Lampedusa”
25/12/2013, 16:22

ROMA  (Città del Vaticano) - Papa Francesco ha rivolto, stamane,  i tradizionali auguri di Natale davanti a una piazza San Pietro gremita all’inverosimile;  circa 100mila le persone presenti , secondo le stime fatte dal Vaticano. Durante la benedizione “Urbi et Orbi”, il Pontefice,  ha detto: “A voi, cari fratelli e sorelle, giunti da ogni parte del mondo in questa piazza, e a quanti da diversi paesi siete collegati attraverso i mezzi di comunicazione, rivolgo il mio augurio di buon Natale! In questo giorno illuminato dalla speranza evangelica che proviene dall’umile grotta di Betlemme, invoco il dono natalizio della gioia e della pace per tutti: per i bambini e gli anziani, per i giovani e le famiglie, per i poveri e gli emarginati. Gesù, nato per noi, conforti quanti sono provati dalla malattia e dalla sofferenza, sostenga coloro che si dedicano al servizio dei fratelli più bisognosi. Buon Natale a tutti!”. La folla in piazza ha a lungo festeggiato il Papa, manifestando entusiasmo prima che la banda dei carabinieri eseguisse l’Inno di Mameli. In precedenza,  il Papa aveva chiesto “speranza e conforto ai profughi e ai rifugiati, specialmente nel Corno d’Africa e nell’est della Repubblica Democratica del Congo”, auspicando che “i migranti in cerca di una vita dignitosa trovino accoglienza e aiuto” e che “tragedie come quelle cui abbiamo assistito quest’anno, con i numerosi morti a Lampedusa, non accadano mai più!”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©