Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Approvato il bilancio di previsione 2011: nessun aumento per i cittadini di Sorrento


Approvato il bilancio di previsione 2011: nessun aumento per i cittadini di Sorrento
19/04/2011, 11:04

La giunta comunale di Sorrento ha approvato il bilancio di previsione 2011. L'ammontare delle entrate - derivanti da imposte, tasse, tributi e proventi di servizi a pagamento - è pari a 23 milioni di euro, in equilibrio con le spese correnti, per il funzionamento della macchina amministrativa. Gli investimenti sono stati invece quantificati in 36 milioni e 743mila euro che saranno utilizzati, tra l'altro, per interventi su strade, periferie, scuola Vittorio Veneto, collegamento tra Marina Piccola e il parcheggio Achille Lauro, fondo Regina Giovanna, Le Tore, piazza Sant'Antonino, impianti sportivi e asilo nido. "Come promesso in campagna elettorale, abbiamo inteso il bilancio comunale come strumento strategico dell’attività amministrativa - spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo -. Questo consentirà di garantire il pareggio finanziario, ma senza penalizzare i servizi ai cittadini e nel pieno rispetto del patto di stabilità. Un'azione che conferma la virtuosità dell’ente. Il bilancio è stato condiviso da tutti i gruppi di maggioranza con grande spirito di collaborazione e di responsabilità". Lo strumento contabile approvato non prevede nessun aumento di tasse, contributi e canoni a carico dei cittadini.  "Nonostante i sempre minori trasferimenti statali, diminuiti di 443mila euro, siamo riusciti a evitare aumenti, lasciando tutto inalterato rispetto all'anno precedente, tra tributi, Ici, addizionale comunale, canoni occupazione di suolo, affissione - sottolinea l'assessore al Bilancio, Michele Bernardo - Siamo consapevoli, infatti, delle difficoltà economiche sia a livello nazionale che locale, che stiamo attraversando. Nessun taglio, quindi per le spese per istruzione, servizi sociali, ambiente, tutela del territorio, pulizia. Per quanto riguarda invece il settore spettacolo e cultura, è stato necessario, nostro malgrado, un ridimensionamento, perché intendiamo tutelare soprattutto le fasce deboli e assicurare i servizi essenziali alla popolazione. Così come abbiamo già investito nel settore sicurezza, con l'assunzione di nuove unità di polizia municipale, che assicureranno un controllo sia sulla viabilità che e sulle attività economiche e di contrasto all'abusivismo edilizio". Positivo, in conclusione, il giudizio di Bernardo sul risultato conseguito. "Vorrei ringraziare - conclude Bernardo - i colleghi della giunta per la grande sensibilità al dialogo e anche al sacrificio, per assicurare migliori servizi con minori risorse. Grazie anche ai consiglieri che hanno dato un contributo essenziale, nelle varie riunioni svolte e ai dirigenti comunali che hanno dimostrato partecipazione, disponibilità e una grande esperienza, fondamentale al conseguimento dell'eccellente risultato".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©