Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aprono video slot e chiudono negozi storici

Numerosi esercizi hanno chiuso per il caro fitti.

Aprono video slot e chiudono negozi storici
08/07/2013, 10:54

NAPOLI - Le vie dello shopping desertificate. Ecco quanto emerge dall'analisi della mappa commerciale del territorio napoletano. La principale causa è da attribuire al caro fitti, che è andato ad incidere drasticamente sulle tasche dei negozianti e li ha indotti a chiudere gli esercizi commerciali. L'elenco è molto lungo e parte da una delle zone più prestigiose di Napoli, ovvero da Chiaia e da via Calabritto, dove hanno abbassato le saracinesche sette delle principali botteghe del commercio cittadino. Diversi commercianti hanno quindi chiuso le attività determinando il fenomeno della "desertificazione" delle vie dello shopping, che si è esteso in altre zone della città e in particolare al Vomero, dove però aprono nuovi video slot e sale bingo e poker in controtendenza con l'attuale congiuntura economica e a pochi passi l'uno dall'altro. Questi esercizi vanno a sovrapporsi alla rete preesistente di negozi facenti parte dello stesso settore andando a creare una situazione di intasamento e sovraffollamento. Sempre al Vomero aprono con una velocità pazzesca bar di piccole dimensioni nelle stesse zone, influenzando il mercato di riferimento e creando lo stesso fenomeno. I danni sono ingenti se si considera che tali chiusure vanno ad incidere in maniera negativa anche sugli esercizi commerciali aperti, in quanto si abbassa il numero di utenti e di possibili compratori. Il comune di Napoli ha in programma iniziative per consentire di calmierare il mercato nell'attuale situazione di crisi economica e instaurando un tavolo con i proprietari degli immobili per studiare i singoli casi e arginare il fenomeno.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©