Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Per il giudice è diritto di critica, anche se volgare

Archiviate dal gip le denunce di Ruby/Karima per 178 haters


Archiviate dal gip le denunce di Ruby/Karima per 178 haters
19/03/2019, 10:26

GENOVA - Il Gip del Tribunale di Genova ha archiviato le denunce presentate da Karima El Mahroug (conosciuta anche come Ruby) contro 178 persone che l'hanno insultata attraverso i social network. Secondo il gip, infatti, le espressioni usate, benchè volgari e scurrili, fanno parte del diritto di critica. In realtà le espressioni sono tutte a sfondo sessuale e fanno riferimento a quello che il Tribunale di Milano, nel processo contro Silvio Berlusconi, ha accertato essere un rapporto di prostituzione. Quindi, se Karima dice sui social che lei non si prostituisce - conclude il gip - è legittimo criticarla anche con espressioni volgari come "si faceva solo scopare a pagamento". 

La decisione del Gip di Genova si incrocia con il processo detto "Ruby ter" che oggi riprende a Milano, con la questione relativa ad Imane Fadil, testimone chiave del processo per l'accusa. Giuridicamente, la questione verrà risolta acquisendo i verbali resi dalla ragazza quando era in vita. Ma nel processo potrebbero entrare anche i documenti delle indagini man mano che proseguiranno. A cominciare dall'autopsia e dalla causa di morte, non ancora determinata. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©