Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La versione dell’uomo non convincerebbe i pm

Arezzo: è in carcere il pirata di Allison Owens

A incastrare il 56enne aretino la foto dell’autovelox

Arezzo: è in carcere il pirata di Allison Owens
08/10/2011, 09:10

AREZZO – È in carcere Pietro Stefanoni, il 56enne reo confesso di aver investito ed ucciso Allison Owens, la 23enne americana, a San Giovanni Valdarno (Arezzo). Sull’uomo pende l’accusa di omicidio colposo e omissione di soccorso: questi particolari sono emersi nel lungo interrogatorio di ieri, durato circa 12 ore, dopo che il l’imprenditore aretino ha deciso di costituirsi. La sua versione non ha convinto gli investigatori e i pm: i magistrati, infatti, non crederebbero a Pietro Stefanoni nel momento in cui dichiara che alla base dell’uccisione della 23enne ci sarebbe un colpo di sonno, ma soprattutto non gli crederebbero quando sostiene di essersi reso conto solo mercoledì di quanto accaduto, ovvero dopo aver appreso dalla tv del ritrovamento del cadavere di Allison proprio lì, dove lui aveva sbattuto contro il guardrail la domenica precedente. Il 56enne, inoltre, ha anche affermato di aver fatto un sopralluogo con la moglie poco dopo l’impatto, ma di non aver trovato nulla. Circostanza, quest’ultima, che la donna avrebbe smentito. Al di là delle dichiarazione contraddittorie, vi sarebbe poi il chiaro tentativo di cancellare ogni prova. Nei giorni intercorsi tra l’incidente e il momento in cui l’uomo si è costituito ieri, lo stesso, infatti, ha cercato di riparare l’auto, ha trovato il pezzo di ricambio della sua Volvo verde scura da un carrozziere e poi l’ha portata in un’autofficina a Prato, a 70 chilometri di distanza da San Giovanni. Ovviamente, e su questo sembrano esserne più che convinti i pm, voleva riparare i danni causati dall’impatto prima che lo rintracciassero. Ma a tradirlo è stata la foto di un autovelox: quando l’uomo ha capito che gli inquirenti erano sulle sue tracce, ieri mattina alle 10 si è costituito. Per quanto riguarda Allisoln, invece, la sua salma tornerà negli Usa tra domani e lunedì, accompagnata dalla mamma Cindy e dal fidanzato Joseph, e verrà cremata.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©