Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ariano Irpino: Un barbecue casalingo rischia di tramutarsi in tragedia


Ariano Irpino: Un barbecue casalingo rischia di tramutarsi in tragedia
12/09/2011, 16:09

Poteva finire in tragedia un’allegra grigliata organizzata in famiglia se una pattuglia della Guardia di Finanza non si fosse trovata sul posto intervenendo prontamente per spegnere l’incendio ed impedire che le fiamme si propagassero a tutta la casa.

Tutto è successo ad Ariano Irpino nella mattinata di sabato allorquando, complice il vento, il fuoco di un barbecue improvvisato nel giardino di un appartamento al pianterreno ha prima assunto una troppo intensa vivacità e si è poi tramutato in un vero e proprio pericolo al punto da sfuggire al controllo della famiglia che si era radunata per l’allegra circostanza. Le urla dei presenti hanno attirato l’attenzione di una pattuglia di finanzieri della Tenenza di Ariano Irpino che, nell’ambito della consueta attività di pattuglia finalizzata al controllo economico del territorio, era fortunatamente si trovava a passare proprio nelle immediate adiacenze dell’abitazione.

I militari accorrevano prontamente sul posto e, dopo aver posizionato l’auto in modo da bloccare l’arrivo di altre vetture, davano corso ad un vero e proprio intervento di soccorso allontanando da una parte i curiosi che si cominciavano ad affollare sul posto e dall’altra raggiungevano l’interno dell’abitazione scavalcando il basso recinto con l’estintore ed ogni altro accessorio in dotazione al mezzo di servizio che potesse esser utile a domare le fiamme ed a circoscrivere il fuoco, divenuto ormai un incendio di particolare rilevanza.

Le fiamme erano infatti abbastanza alte e, facilitate dal vento, avvolgevano l’intero barbecue minacciando pericolosamente anche la bombola di gas che lo alimentava.

I primi tentativi dei due militari sembravano non portare a nulla di fatto proprio perché il fuoco era alimentato dalla bombola di gas ed il vento non accennava a calare. Fortunatamente i due uomini riuscivano a procurarsi un altro estintore e si lanciavano verso il rogo riuscendo alfine ad avere la meglio sulle fiamme prima che queste innalzassero oltre il limite la temperatura della superficie esterna della bombola di gas del barbecue.

Tutto si era svolto nell’arco di poche manciate di interminabili minuti, il tempo necessario all’arrivo di una vettura dei Vigili del Fuoco, chiamati sin dal momento dell’iniziale propagarsi dell’incendio ma intervenuti ormai sul posto quando ormai il fuoco era stato spento dai finanzieri che, soprattutto, erano riusciti a scongiurare il rischio di uno scoppio della bombola di gas.

I militari assistevano quindi i colleghi dei Vigili del fuoco nella fase della constatazione dei danni e della redazione dei relativi atti amministrativi e lasciano il posto per continuare nella loro attività quale pattuglia in servizio di pubblica utilità “117”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©