Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Armi e munizioni in campo Rom. Tre arresti


Armi e munizioni in campo Rom. Tre arresti
11/10/2009, 17:10

Gli agenti del Commissariato di Scampia, hanno arrestato 3 cittadini serbi, resisi responsabili dei reati di illecita detenzione di arma comune da sparo, di munizionamento da guerra e ricettazione.
I poliziotti, alle prime luci dell’ alba di ieri, sono intervenuti presso il campo nomadi di via cupa Perrillo, dove, a seguito di un controllo in alcune baracche, hanno rinvenuto, in un intercapedine tra il solaio di copertura ed il sottotetto della baracca abitata da Stanisa Bacalanovic di 42 anni e dal figlio Dolar 22enne, nascosto in una busta di cellophane, un fucile a canne mozze; 9 proiettili cal 9 ed 1 proiettile cal. 12 celati all’ interno di un calzino.
Gli agenti, a seguito di un controllo in un’ altra baracca abitata da Zarko Bacalanovic di 27 anni, hanno rinvenuto all’ esterno della stessa, nascosto in un armadio colmo di indumenti, un altro fucile cal.12 avvolto in scotch per imballaggi.
Entrambi i fucili, risultati provento di furto, e le cartucce rinvenute, sono stati sottoposti a sequestro.
I poliziotti hanno accompagnato i tre uomini al Carcere di Poggioreale.
 

Commenta Stampa
di Redazione.
Riproduzione riservata ©