Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E’ ritenuto dagli inquirenti vicino al clan Ascione-Papale

Armi e munizioni nel garage, 38enne in manette


.

Armi e munizioni nel garage, 38enne in manette
03/06/2010, 13:06

ERCOLANO - E’ finito in manette per detenzione illegale di arma clandestina e munizioni. Si tratta di Alberino Natale, 38enne, ritenuto dagli inquirenti vicino al clan Ascione-Papale di Ercolano, in quanto cugino del boss Natale Dantese. L’operazione è stata condotta dai carabinieri, agli ordini del tenente Francesco Altieri. Ad insospettire i militari della locale tenenza il fatto che l’uomo, incensurato, era solito recarsi negli ultimi tempi in un garage di via Venuti. Nell’abitazione del 38enne, nei quartieri della mala, i militari non hanno trovato nulla. E’ scattata così la perquisizione all’interno del garage:  qui i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pistola Smith & Wesson calibro 357 “Magnum” con matricola abrasa; 37 cartucce calibro 357 “Magnum”; 94 cartucce calibro 45; due giubbotti antiproiettile di fabbricazione russa; una fondina di pelle nera. Un vero e proprio arsenale.
Per Alberino Natale sono scattate così le manette con le accuse di detenzione illegale di arma clandestina e munizioni. Ennesimo duro colpo inferto alle cosche del territorio dalle forze dell’ordine. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale, in attesa di essere interrogato dal magistrato di turno. Sull’arma verranno eseguiti gli esami balistici, non si esclude che potrebbe essere stata utilizzata per mettere a segno agguati. 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©