Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestata banda di rapinatori del cesenatico: tutti napoletani


Arrestata banda di rapinatori del cesenatico: tutti napoletani
06/08/2012, 15:55

I militari del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Forlì – Dott. Filippo Santangelo Sost.-, hanno portato a termine un’importante indagine finalizzata a disarticolare un’associazione per delinquere finalizzata alla consumazione di furti pluriaggravati di medicinali e altri prodotti farmaceutici, consumati in questa Provincia e in quelle di Ravenna, Arezzo, Isernia e Frosinone.

Nella notte tra il 29 e 30 maggio 2011, ignoti dopo aver forzato la saracinesca della porta d’ingresso e la serratura della porta sul retro dell’edificio, senza riuscire ad entrare, tagliavano le sbarre della finestra dei servizi igienici e si introducevano in una farmacia di Cesenatico.  I ladri asportavano quindi prodotti farmaceutici di varia natura per un valore complessivo di circa € 35.000,00  e la somma in contanti di € 2.000,00, che ivi si trovava riposta come fondo cassa.

L’intervento sul posto veniva eseguito dalla Stazione CC. di Cesenatico, che acquisiva la denuncia di furto e svolgeva le prime indagini. 

Nella notte del 25 novembre 2011, ignoti dopo aver forzato la porta di ingresso si introducevano in una farmacia di Gambettola (FC).  I ladri asportavano quindi prodotti farmaceutici di varia natura per un valore complessivo di circa € 85.000,00  e la somma in contanti di € 2.000,00, che ivi si trovava riposta come fondo cassa.

L’intervento sul posto veniva eseguito dalla Stazione CC. di Gambettola, che acquisiva la denuncia di furto e svolgeva le prime indagini.  

 

Il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale CC di Forlì-Cesena sviluppava così un’intensa attività di analisi d’intesa con il NOR della Compagnia CC di Cesenatico, tanto da far concentrare le investigazioni nei riguardi di quattro persone di origine partenopea, che erano risultati già sottoposti a controllo nella Provincia di Forlì-Cesena precedentemente ed in particolare nel mese di maggio 2011 proprio in  Gambettola (FC) da una pattuglia della Compagnia Carabinieri di Cesenatico, mentre si trovavano a bordo di un pulmino  FIAT Ducato.

Dopo i primi accertamenti sui soggetti, le indagini, coordinate dalla locale Procura della Repubblica,  proseguivano nella convinzione di aver imboccato la pista giusta.

L’ipotesi investigativa veniva infatti ampiamente confortata da una serie di riscontri via-via acquisiti che potevano riportare la presenza dei sospettati nei luoghi ove si erano verificati il furto alla farmacia di Cesenatico e quelli successivi dello stesso tipo in altre località.

 

L’articolata attività investigativa, svolta anche attraverso attività tecniche di investigazione, continui servizi di osservazione, pedinamento e controllo da parte di militari del Nucleo Investigativo di Forlì, collaborati da quelli di Cesenatico, Napoli, Cassino, Sansepolcro ed Isernia, permettevano di acquisire gravi e qualificati elementi di prova nei confronti di cinque persone, tutte residenti nella Provincia di Napoli e con precedenti specifici a carico.

 

In particolare il 20/12/2011, in Vallerotonda (FR) carabinieri del citato Nucleo Investigativo di Forlì e del NOR della Compagnia CC di Cassino  riuscivano a trarre in arresto nella flagranza di furto ai danni della locale farmacia tre componenti del gruppo,  subito dopo aver asportato medicinali e cosmetici per un valore di € 61.000,00 interamente recuperati e restituiti alla parte offesa.

 

Inoltre i tre si erano già resi responsabili di tentato furto ai danni di una farmacia sita nella Provincia di Isernia il 17/12/2011.

 

L’indagine denominata “MERCURIO2011”, intrapresa a partire dal mese di maggio 2011 e condotta fino al mese di gennaio2012, hacosì portato all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Forlì nei confronti di cinque cittadini italiani. Sono stati arrestati:

  • ROSSI  Romeo di anni 58, residente a Napoli;
  • IORIO  Pasquale di anni 57,  residente a Napoli;
  • FERRONE Mariorosario di anni 56, residente a Napoli;
  • TORINO Ciro di anni 46,  residente a Napoli;
  • CENNAMO Aldo di anni 59,  residente a Napoli;

tutti indagati di associazione per delinquere finalizzata alla consumazione di una serie indeterminata di furti pluriaggravati di prodotti farmaceutici e cosmetici, con Rossi Romeo al vertice dell’organizzazione e ruolo direzionale, nonché a vario titolo e/o in concorso tra loro dei seguenti furti a farmacie (refurtiva asportata pari ad € 400.000,00 circa): 

-          (R – I- F e T) furto  commesso la notte tra il 29 e 30 maggio 2011, in Cesenatico (FC),  nel corso del quale venivano sottratti medicinali per un valore di € 35.000,00  e la somma in contanti di € 2.000,00;

-          (R – I e T) furto  commesso la notte tra il 11 e 12 agosto 2011, in Tagliata di Cervia (RA),  ai danni della farmacia comunale  nel corso del quale venivano sottratti medicinali per un valore di € 35.000,00 ,  la somma in contanti di € 6.750,00 ed una bicicletta sportiva;

-          (R – F e T) furto  commesso la notte tra il 25 e 26 ottobre 2011, in Sansepolcro (AR),  nel corso del quale venivano sottratti medicinali per un valore di € 150.000,00 e  la somma in contanti di € 3.000,00, recuperati e restituiti;

-          (R – I – F e C) furto  commesso la notte del  25 novembre 2011, in Gambettola (FC),  nel corso del quale venivano sottratti medicinali per un valore di € 85.000,00 e  la somma in contanti di € 2.000,00;

-          (R – I e F) tentato furto commesso la notte tra il 16 e 17 dicembre 2011, in Prov. di Isernia;

-          (R – I e F) furto commesso la notte del  20 dicembre 2011, in Vallerotonda (FR),  nel corso del quale venivano sottratti medicinali per un valore di € 61.000,00 e  la somma in contanti di € 160,00, interamente recuperati e restituiti.

 

Durante la fase delle indagini sono stati conseguiti i seguenti risultati:

-          Arresti in flagranza di reato nr. 3;

-          Perquisizioni eseguite nr. 7;

-          Refurtiva recuperata e restituita per € 211.000,00 circa.

I provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria sono stati eseguiti da 20 Carabinieri dei Nuclei Investigativi dei Comandi Provinciali di Forlì-Cesena, di Napoli e del Gruppo di Castello di Cisterna (NA). 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©