Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Venne arrestata nel 2003 con l'accusa di spaccio di droga

Arrestata da innocente, Serena Grandi riceverà 60 mila euro


Arrestata da innocente, Serena Grandi riceverà 60 mila euro
04/06/2011, 16:06

ROMA - Serena Faggioli, meglio conosciuta al grande pubblico col nome di Serena Grandi, riceverà dallo Stato italiano 60 mila euro, come risarcimento per i danni professionali e di immagine arrecatigli dalla vicenda giudiziaria che la vide coinvolta nel 2003. Infatti, nell'ambito di quella che venne definita "operazione Cleopatra" (una retata nell'alta società romana, seguendo i traffici di cocaina) venne arrestata anche lei, accusata di detenzione e spaccio di cocaina e per questo sottoposta agli arresti domiciliari. Una vicenda che non arrivò mai a processo, in quanto ci fu lo stesso Pubblico Ministero che ne chiese l'archiviazione, davanti al Gip.
Questo però le ha creato problemi di lavoro, dato che per diversi anni nessuno fu disposto ad offrirle ruoli nel cinema; e di immagine, dato che cominciò ad essere paparazzata quando era in casa, magari in abiti da casa e senza trucco. Danni che le sono stati quantificati, dal Tribunale di Roma, in 60 mila euro.
E' la dimostrazione che mente chi dice che chi ubisce un errore giudiziario non viene risarcito. Si potrà discutere sull'entità, ma questa è lasciata alla valutazione dei giudici. Inoltre adesso tocca al Ministero della Giustizia, se ritiene, di rivalersi sul Pm che dispose l'arresto e sul Gip che l'avallò. Se poi Alfano se ne scorda, non è mica colpa dei magistrati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©