Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Ma in realtà non c'è nessuna prova contro di loro

Arrestate due persone per terrorismo: inneggiavano alla jihad


Arrestate due persone per terrorismo: inneggiavano alla jihad
17/04/2019, 09:03

PALERMO - Due persone sono state arrestate questa mattina con l'accusa di istigazione e autoaddestramento al terrorismo. Si tratta di un palermitano, Giuseppe Frittita (che si era convertito all'Islam adottando il nome di Yusuf), residente a Bernareggio, in provincia di Monza; e di Ossama Ghafir, marocchino di 18 anni residente a Cerano, in provincia di Novara. I due sono stati intercettati a lungo, sia al telefono che al computer. E secondo i magistrati, in queste intercettazioni ci sono le prove del loro reato. 

In realtà, in base a quanto diffuso dalle agenzie di stampa, non c'è alcuna prova. Le intercettazioni diffuse sono tipo questa: "Mi sono preso troppo di collera, ho sbagliato due volte strada. Mancava poco e Yusuf faceva un casino in autostrada”. Cosa ci sia di istigazione al terrorismo, lo sanno solo i magistrati. Così come è considerata una prova il fatto che Frittita litigasse con i genitori che non avevano accettato la sua conversione all'Islam. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©