Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Sono accusati di aver ricattato la società

Arrestati 12 capi ultrà della Juventus


Arrestati 12 capi ultrà della Juventus
16/09/2019, 09:45

TORINO - Con una operazione della Digos, 12 capi ultrà della Juventus sono stati arrestati, con le accuse di estorsione, autoriciclaggio e violenza privata, aggravata dall'associazione a delinquere. Si tratta delle persone al vertice di gruppi storici come i Drughi, Tradizione, Viking e Nucleo 1985. 

Secondo le accuse, le persone in questione ricattavano e minacciavano esponenti della Juventus per avere più biglietti, in modo da potrerli vendere ai bagarini. 

Oltre agli arresti, sono in corso perquisizioni in decine di città: Alessandria, Asti, Como, Savona, Milano, Genova, Pescara, La Spezia, L’Aquila, Firenze, Mantova, Monza, Bergamo e Biella. Per trovare le prove sono state disposte intercettazioni e fatte riprese video che hanno mostrato i biglietti illecitamente ceduti da biglietterie compiacenti ai bagarini. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©