Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Costringevano i lavoratori a licenziarsi

Arrestati due uomini: minacciavano dipendenti


Arrestati due uomini: minacciavano dipendenti
03/12/2012, 13:15

RIMINI – Percosse e minacce: questo il trattamento riservato a due dipendenti di un’azienda, affinché i due malcapitati lavoratori fossero costretti ad accettare il licenziamento. 
E’ la triste storia di due uomini che lavoravano a San Marino.
Oltre al licenziamento, a causa di una clausola vessatoria, sarebbero stati obbligati a rifiutare ogni possibilità di cooperare per imprese concorrenti .
Scoperti e fermati gli esecutori delle violenze. Infatti, erano collaboratori del titolare dell'azienda coloro i quali minacciavano i poveri dipendenti.
Su disposizione dei magistrati di Rimini, per questi sono stati decisi gli arresti domiciliari, con l’accusa di estorsione.
Tale azione rientra nella complessa operazione denominata “ Criminal Minds” seguita della Guardia di Finanza di Rimini.
Per ora, le indagini hanno portato al fermo di altri 3 sospettati.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©