Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ai domiciliari uno dei titolari dell'ingrosso

Arrestati i colpevoli della rapina da due milioni di euro

Eseguite sei ordinanze di custodia cautelare

Arrestati i colpevoli della rapina da due milioni di euro
30/09/2011, 19:09

Sono passati due anni da quando il 2 dicembre 2009 due rapinatori, rapinarono i locali dell’ingrosso di preziosi “Gold Alley S.r.l”, siti in via Santissimi Apostoli. I due uomini si erano finti corrieri e dopo essere riusciti a penetrare nel locale, sotto minaccia di una pistola riuscirono ad immobilizzare il proprietari e la commessa. I due falsi corrieri riuscirono a farsi aprire il caveau e rubarono tutti i gioielli esposti. Una rapina, quella del 2009 dal valore di due milioni di euro.
Solo adesso i carabinieri del Nucleo investigativo hanno arrestato non due ma sei persone . Tra questi anche uno dei titolari dell’azienda, David Caselli, fiorentino di 44 anni. Le indagini hanno permesso di scoprire che artefice di tutto era stato proprio Caselli che tramite Fabio Scatena, era riuscito a contattare il gruppo di malavitosi . La conferma è giunta l’11 giugno quando i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Desio, durante un normale controllo della circolazione stradale hanno arrestato Rosario Cristiano e la sua compagna perché in possesso di gran parte della refurtiva scomparsa e di una pistola Beretta cal. 7.65 con matricola abrasa.
Adesso nei confronti dei presunti responsabili sono state eseguite sei ordinanze di custodia cautelare di cui quattro in carcere, con l’accusa di rapina a mano armata, sequestro di persona e frode ai danni dell'assicurazione, e due ai domiciliari, tra questi anche il titolare dell’ingrosso con l’accusa di frode alla compagnia assicurativa.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©