Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato dalla Polizia 65enne per atti persecutori

Furto ai danni di cittadina ucraina di Frattamaggione

Arrestato dalla Polizia 65enne per atti persecutori
20/06/2013, 13:23

NAPOLI - Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato di Polizia Frattamaggiore, sulla base di un Provvedimento della Magistratura napoletana, hanno arrestato il 65enne L.S. di Casandrino (NA). L’uomo è accusato di aver compiuto atti persecutori nei confronti di una cittadina ucraina 56enne residente a Frattamaggiore.

Dopo averla più volte minacciata di morte e di tagliarle le gambe se lo avesse lasciato, l’anziano uomo aveva iniziato a pedinarla quotidianamente allo scopo di verificare se avesse o meno altre relazioni. Rispetto alle rimostranze della donna, infastidita e turbata dal suo comportamento ossessivamente geloso, il 65enne reagiva percuotendola con calci e pugni. Spesso, con delle improvvisate notturne, le interrompeva il sonno arrivando addirittura a distruggere suppellettili della sua abitazione o a staccarle il contatore dell’energia elettrica. Inoltre la mattina attendeva la donna sotto casa ed iniziava a minacciarla prima che si recasse al lavoro. La donna era quindi costretta a farsi accompagnare da amici nascosta distesa sul sedile posteriore dell’autovettura pur di non incontrarlo. L’ossessione dell’uomo ha raggiunto il culmine quando ha deciso di impossessarsi del telefono cellulare della donna sottraendoglielo dalla tasca e poi introducendosi nel suo appartamento rubando numerosi documenti e distruggendo altre suppellettili tra cui il televisore che le aveva precedentemente regalato.

Le indagini della Polizia hanno portato al rinvenimento di tutti gli oggetti rubati, compreso il cellulare, nonché un paio di forbici che l’uomo utilizzava per minacciare la vittima delle sue ossessioni.

Il quadro probatorio ricavato dall’attività investigativa svolta dai poliziotti di Frattamaggiore, ha dunque convinto il GIP ad emettere il provvedimento cautelare immediatamente eseguito. L.S. è stato pertanto arrestato e ristretto presso il suo domicilio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©