Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Era già indagato da mesi

Arrestato giudice di Palmi, perchè corrotto dalla 'ndrangheta


Arrestato giudice di Palmi, perchè corrotto dalla 'ndrangheta
28/03/2012, 09:03

MILANO - La Procura distrettuale antimafia di Milano ha disposto l'arresto per Giancarlo Giusti, magistrato presso il Tribunale di Palmi. L'accusa è di corruzione: secondo i Pm Ilda Bocassini e Paolo Storari, Giusti si sarebbe fatto pagare viaggi e soggiorni da esponenti del clan Lampàda, appartenente alla 'ndrangheta calabrese. Inoltre, come giudice per le esecuzioni, avrebbe assegnato incarichi come custode giudiziario o come amministratore giudiziario a persone indicate dal clan, per difendere i loro interessi.
Nell'ambito della stessa inchiesta, quattro mesi fa era stato arrestato il presidente della sezione "Misure di prevenzione" del Tribunale di Reggio Calabria.
Insomma, l'ennesimo segnale che dimostra quanto sia profonda la penetrazione della malavita organizzata - non solo 'ndrangheta, ma anche camorra e mafia - nei gangli vitali dello Stato: politici, funzionari pubblici, perfino magistrati. Non c'è settore pubblico dove si possa stare lontani dai tentacoli di queste organizzazioni criminali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©