Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

4 anni e mezzo a Ciro Gallo, di 21 anni

Arrestato il figlio del boss Luigi Gallo

Il fermo effettuato dalla Polizia di Torre Annunziata

Arrestato il figlio del boss Luigi Gallo
01/02/2011, 11:02

TORRE ANNUNZIATA - Quattro anni e mezzo di reclusione per il figlio del boss. E’ questa il sunto della brillante operazione condotta dagli agenti del commissariato di Polizia di Torre Annunziata. Ieri pomeriggio, gli uomini del Commissariato oplontino hanno stretto le manette ai polsi di Ciro Gallo, 21enne torrese.  Un semplice ragazzo, ma anche il figlio del più noto Luigi Gallo, esponente di spicco del clan omonimo di Torre Annunziata, che per anni ha fatto da padrone nel territorio vesuviano, dopo aver stretto legami di interessi e parentela con la famiglia dei Cavaliere. Lui, papà Luigi, fu ucciso in un agguato camorristico il 4 agosto 2005. Il figlio, Ciro, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. Con il Provvedimento è stata disposta l’espiazione di 4 anni, 6 mesi e 28 giorni di reclusione in quanto, l’arrestato, è ritenuto colpevole dei reati di concorso in rapina e lesioni personali aggravate. Reati non nuovi alle forze dell’ordine, che conoscevano molto bene il 21enne e già lo tenevano sotto controllo. Gallo, infatti, al momento dell’esecuzione del Provvedimento, era sottoposto al regime degli arresti domiciliari, ed era stato fermato dai poliziotti di Torre Annunziata subito dopo la commissione del reato. Il su arresto era stato reso possibile anche grazie alla denuncia e al conseguente riconoscimento delle sue vittime. Il giovane oplontino e figlio del boss è stato così arrestato e condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©