Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo fermato dai carabinieri di Reggio Calabria e del Ros

Arrestato il latitante 'Micu 'u pazzu', ricercato dal 1992


Arrestato il latitante 'Micu 'u pazzu', ricercato dal 1992
11/10/2012, 09:59

REGGIO CALABRIA- Altro duro colpo ai danni della 'ndrangheta. I carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria e del Ros hanno arrestato Domenico Condello, detto Micu 'u pazzu'.

L’uomo di 56 anni, ricercato dal 1992, è stato fermato a Rosalì di Reggio Calabria.

Il latitante, che deve scontare una condanna all'ergastolo per omicidio passata in giudicato, era ricercato per diverse ordinanze di custodia cautelare per associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni ed altri reati.

Condello, tra i 30 ricercati più pericolosi d'Italia, era a capo della consorteria Condello-Imerti-Fontana che operava a Reggio Calabria. L’uomo assunse il comando della cosca dopo l’arresto del cugino Pasquale, detto "il supremo”, che venne arrestato nel febbraio 2008, dopo una latitanza lunga 18 anni.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©