Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

I fatti si riferiscono ad un episodio del 2009

Arrestato Massimo Ciancimino per evasione fiscale


Arrestato Massimo Ciancimino per evasione fiscale
29/05/2013, 10:37

BOLOGNA - Il Gip di Bologna ha ordinato l'arresto di Massimo Ciancimino, per l'indagine su una evasione fiscale di decine di milioni di euro. L'ordine di arresto è stato notificato questa mattina a casa dell'uomo, che ora è in carcere a Palermo. Le accuse, oltre che di reati fiscali, comprendono l'associazione a delinquere e l'aggravante di aver agito a finio di mafia. 
L'indagine era partita da Ferrara, e riguardava l'attività di alcune aziende specializzate nella commercializzaizone di ferro e acciaio. Nell'ambito di questa indagine, era statop accertato che Ciancimino aveva negoziato un assegno di 100 mila euro, ricevendone però solo 75 mila in contanti. E questo aveva fatto sorgere il sospetto che ci fosse anche un'attività di riciclaggio. Continuando ed approfondendo le indagini, i magistrati hanno appurato che Ciancimino era socio di fatto di una delle società coinvolte nella truffa basato sul mancato pagamento dell'Iva per decine di milioni di euro. L'aggravante mafiosa è data dal fatto che, secondo l'accusa, Ciancimino faceva da tramite con associazioni della 'ndrangheta della piana di Gioia Tauro. 
L'arrestato ha rilasciato una breve difesa: "Sono una vittima di questa vicenda e ho anche subito un danno di 500 mila euro da chi mi ha truffato". Più articolato il parere di Salvatore Borsellino: "Mi preoccupa l'arresto di Massimo Ciancimino. Si tratta di un reato fiscale e decidere per l'arresto per un reato del genere in un momento così critico, che è quello dell'inizio del processo per la trattativa tra Stato e mafia, in cui Massimo Ciancimino è testimone, è una cosa che mi lascia da pensare". Anche l'avvocato di Ciancimino, Roberto D'Agostino, ha fatto presente cher mancano i presupposti sia della reiterazione del reato, sia dell'occultamento delle prove, sia del pericolo di fuga; e che i fatti sono cristallizzati al 2009. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©