Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Lei lascia marito e figlio di 2 anni

Arrestato omicida di prostituta: avevano litigato sulla prestazione sessuale


Arrestato omicida di prostituta: avevano litigato sulla prestazione sessuale
16/11/2009, 15:11

BOLOGNA - E' stato individuato l'uomo che nella notte tra sabato e domenica ha ucciso, nella zona di Borgo Panigale, un quartiere di Bologna, una prostituta rumena di 22 anni. Si tratta di Francesco Stagnitto, operatore socioassistenziale nella casa di riposo "Sacra Famiglia".
In base a quanto ha raccontato l'uomo, tutto è scoppiato quando la ragazza - che aveva intascato i 40 euro della prestazione sessuale anticipatamente - dopo un'ora dall'inizio del rapporto sessuale aveva manifestato insofferenza e aveva chiesto di essere riportata al posto dove lavorava. Ne era nata una discussione, durante la quale lei lo aveva deriso. Al quel punto Stagnitto aveva estratto il coltello e colpito ripetutamente la donna. Ma nella breve colluttazione - come spesso accade a chi impugna un coltello - lo stesso Stagnitto si era procurato delle ferite alle mani e ai polsi. E sono state quelle a far sospettare di lui gli inquirenti, anche se aveva cercato di farsele curare, prima dalla propria fidanzata, che lavora nella sua stessa casa di cura, e poi da una dottoressa. La quale però ha giudicato le ferite talmente serie da chiamare il 118, permettendo alla Polizia di avere un sospetto su cui indagare.
La cosa particolarmente tragica è che
la donna era venuta in Italia a prostituirsi per guadagnare soldi da mandare al marito e al figlio, che vivono in Romania.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©