Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Arrestato pusher a Miano, ma parenti e vicini si oppongono


Arrestato pusher a Miano, ma parenti e vicini si oppongono
22/10/2012, 09:16

Nel quartiere napoletano di Miano, durante servizi straordinari di controllo del territorio predisposti dall'arma dei carabinieri per impedire l’apertura di nuove “piazze di spaccio”, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Stella hanno arrestato un giovane di soli 19 anni, originario del luogo ed incensurato.

Nel corso di un'accurata attivita’ di osservazione organizzata nei pressi di  via Valente, i carabinieri in servizio  hanno potuto monitorare il giovane  mentre cedeva stupefacenti ad acquirenti della zona in sella a un ciclomotore. Nelle fasi concitate del conseguente intervento il 19enne  ha tentato la fuga con lo scooter ma e’ stato ugualmente inseguito, raggiunto e bloccato nonostante un tentativo di resistenza. Dopo il fermo sul posto e’ giunto il padre 43enne del giovane, già noto alle forze dell'ordine per reati vari, che in evidente stato di alterazione alcolica si e’ scagliato verbalmente verso i militari dell'arma lanciando  ingiurie e minacce (l’uomo poi e’ stato denunciato per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale).

Come se non bastasse un folto gruppo di residenti dell’area si e’ radunato in via Valente e, pur non mostrando apertamente ostilita’, ha reso necessario l’intervento di pattuglie della compagnia d’intervento operativo impegnate nel servizio straordinario di controllo a scampia e secondigliano per procedere in sicurezza alle fasi conseguenti all’arresto. Durante perquisizione e’ stata rinvenuta una busta di cellophane contenente 30 grammi circa di marijuana in confezioni già pronte per lo spaccio e 360 euro in denaro contante. L’arrestato e’ stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©