Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Il suo cuore ha ripreso a battere in ambulanza

Arresto cardiaco: 45 minuti di massaggio e ritorna in vita

Il giovane di 26 anni si è sentito male in treno

Arresto cardiaco: 45 minuti di massaggio e ritorna in vita
07/10/2012, 21:52

ROMA - Lieto fine per una corsa in ambulanza per la quale si erano perse le speranze. Era considerato già morto un giovane di 26 anni soccorso per un arresto cardiocircolatorio accusato a bordo di un treno, ma dopo oltre 45 minuti di massaggio cardiaco il suo cuore ha ripreso a battere. Il ragazzo ora è ricoverato all'ospedale di Tor Vergata a Roma. Era stato soccorso alla stazione di Ciampino dopo aver subìto un arresto cardiaco durato alcuni minuti mentre viaggiava in treno. "Il massaggio cardiaco prolungato almeno di 35 minuti, come previsto dalle linee guida, ha permesso di recuperare il battito del cuore del giovane - ha spiegato il professor Antonio Rebuzzi, cardiologo all'università Cattolica di Roma -. Con un arresto cardiaco reale e prolungato non è possibile un recupero. Probabilmente si è trattato di un forte rallentamento del battito o di una tachicardia ventricolare o comunque un'aritmia che ha permesso che un minimo di sangue sia arrivato al cervello per tenerlo in vita. Visto che il giovane è stato ricoverato, si dovrà ora valutare la ripresa".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©