Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si è insediata a Palazzo Farnese la commissione d’inchiesta

Arrivano gli 007 a C/Mare di Stabia


Arrivano gli 007 a C/Mare di Stabia
04/11/2009, 13:11

CASTELLAMARE DI STABIA- Ore di fuoco a Palazzo Farnese; la storica dimora comunale della città di Castellamare di Stabia, è in queste ore nelle mani della Commissione d’accesso. Si tratta di un organo costituito dai funzionari della Prefettura che per i prossimi tre mesi dovranno letteralmente setacciare e scrutare ai raggi x ogni atto amministrativo e politico emesso dall’amministrazione comunale al solo fine di svelare e rivelare ogni possibile connivenza tra la Politica, la malavita locale e l’intera macchina amministrativa.
Il provvedimento arriva, seppur con ritardo, per stretta e diretta volontà del primo cittadino, Salvatore Vozza: “ho fortemente voluto la presenza degli Inquirenti in città per garantire la linearità e la trasparenza del mio operato come amministratore cittadino. È infatti un caso più unico che raro che sia un Sindaco a chiedere la supervisione di una tale commissione. Dimettermi in questo periodo sarebbe stato scorretto verso il lavoro che bisognerà svolgere per il quale devo necessariamente essere a disposizione degli Inquirenti”. Sotto inchiesta degli 007 atti e delibere con particolare attenzione agli appalti riguardanti opere necessarie ed importanti quali la ricostruzione dell’intera Periferia Nord, la ristrutturazione della Reggia di Quisisana e la privatizzazione delle terme di Stabia. Responsabili del pool due viceprefetti ed un ingegnere che entro il termine legale di 90 giorni dovranno portare a compimento tutti gli accertamenti d’uopo e chiarire se davvero esistono tessuti organizzati  che tradirebbero trame e relazioni tra Politica, Camorra ed Appalti.

 

 

 

Commenta Stampa
di Salvatore Perillo
Riproduzione riservata ©