Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrivano i gioielli ispirati alle bellezze campane creati per le giornate gastronomiche sorrentine


Arrivano i gioielli ispirati alle bellezze campane creati per le giornate gastronomiche sorrentine
18/11/2009, 11:11


SORRENTO - Quest'anno "Le Giornate Gastronomiche Sorrentine", kermesse gastronomica e non solo, in programma a Sorrento dal 1 al 20 dicembre, potranno esibire, accanto ai "gioielli" dell'alta cucina nazionale e internazionale, le creazioni esclusive dell'artigiano orafo Gustavo Renna. Appositamente per "Le Giornate Gastronomiche", Renna ha creato una sorta di anello diorama, uno scrigno di cristallo di rocca, tagliato in modo da suggerire la sensazione del mare, attraverso il quale ammirare una miniatura tridimensionale del Sedil Dominova, l'unico seggio nobiliare ancora perfettamente conservato in Campania e visitabile nel centro storico di Sorrento.Questa creazione rientra in un progetto più ampio con il quale Renna, che ha iniziato la sua attività quasi 30 anni fa nell'azienda di famiglia al Borgo Orefici di Napoli, individua alcuni tra gli scorci più suggestivi della nostra terra e ne fa il soggetto di gioielli, in modo che diventino il frammento di un ricordo da portare con sé. Una delle caratteristiche di Gustavo Renna è quella di mettere la ricerca e la sperimentazione sui materiali al servizio dell'originalità e della territorialità: modella il cuoio a caldo, creando originalissimi gambi di anelli in oro, resi unici da "tirature a martello", salda cabochon di cristallo di rocca a pezzetti di stoffa, dando vita a inediti gemelli. In ogni suo gioiello, Renna, dichiara guerra aperta alla serialità e cerca di rianimare il genius loci. Lo spirito del luogo si percepisce perfettamente in un'altra sua creazione dedicata alle "Giornate Gastronomiche Sorrentine", un medaglione dedicato ad un agrumeto storico della costiera. Una parure di collana e orecchini con ciondoli in argento battuto che ripropongono uno scenario tipico dei vicoli napoletani: il bucato steso ad asciugare tra un palazzo e l'altro. Simbolo di collaborazione e, finanche, di amicizia, che Renna ha voluto affiancare idealmente alla sfilata di moda che animerà la serata di gala al ristorante Vittoria del Grand Hotel Excelsior Vittoria, la sera del 5 dicembre, e che vedrà gli abiti di un giovane stilista palestinese presentati assieme a quelli di una stilista israeliana. La creatività e la ricerca della bellezza come un filo ideale, steso ad unire paesi vicini come palazzi nei vicoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©