Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Ben 19 ore di volo, quattro piloti ai comandi

Arrivato il primo volo sperimentale New York-Sidney senza scalo


Arrivato il primo volo sperimentale New York-Sidney senza scalo
21/10/2019, 11:13

SIDNEY (AUSTRALIA) - E' andato bene il primo di tre voli con cui la compagnia aerea australiana Qantas intende provare la fattibilità di voli ultralunghi. Il volo - l'aereo scelto è stato un Boeing - è partito da New York venerdì con a bordo solo 49 passeggeri (tutti dipendenti Qantas) e quattro piloti, in modo che ci potessero essere due coppie che si davano il cambio. Il ridotto numero di passeggeri è servito per poter imbarcare più carburante del solito per affrontare il volo che andava al di là dell'autonomia dell'aereo stesso. 

A bordo sono state prese precauzioni per ridurre l'impatto del jet lag: pasto a base di carboidrati e piuttosto speziato, illuminazione ed esercizio fisico nella prima parte del volo; riposo e luci tenue nella parte finale, per arrivare riposati. Naturalmente, bisognerà trovare qualche alternativa per migliorare il tutto, dato che un volo con soli 50 passeggeri avrebbe costi proibitivi per ogni passeggero. Nelle prossime settimane la Qantas sperimenterà anche la tratta Londra-Sidney, per vedere se anche quella è una tratta fattibile. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©