Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Procura ha aperto un fascicolo

Ascoli, palazzina esplosa: salgono a tre le vittime


Ascoli, palazzina esplosa: salgono a tre le vittime
13/12/2011, 17:12

ASCOLI PICENO -  Sale, purtroppo, il bilancio delle vittime dell’esplosione della palazzina di due piani a Montalto ad Ascoli Piceno avvenuta questa mattina: tre sono i morti.

E' deceduto in ospedale anche Arnaldo Bartolini, il primo uomo ad essere estratto dalle macerie. Luigia Timo invece, la donna inizialmente data per dispersa, è stata recuperata cadavere dalle rovine del palazzo. E’, inoltre, ricoverata in gravi condizioni una quarta persona.

Al momento, l’ipotesi più probabile è che a provocare l'esplosione sia stata una fuoriuscita di gas propano liquido che ha saturato l'ambiente.

Secondo una prima ricostruzione, i due appartamenti al piano terra erano alimentati uno a metano e l'altro con un serbatoio di gpl, di dimensione certamente superiore a quella di una comune bombola ad uso domestico: questo potrebbe spiegare gli effetti devastanti della deflagrazione. Il serbatoio alimentava le utenze dell'appartamento, sia per la cucina che per il riscaldamento. Per le certezze, ora si attende la relazione dei vigili del fuoco.

Nell'edificio centrale vivevano in tutto due nuclei familiari per un totale di 3 persone, la coppia deceduta e la donna, inizialmente dispersa.

Sulla tragedia la Procura di Ascoli ha deciso di aprire un fascicolo, l'ipotesi è di reato di disastro colposo.

 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©