Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’8° Municipalità dona due strutture per scongiurare disagi

Asl Na 1: NO dei cittadini allo spostamento del Presidio Multidisciplinare “Di Marino”

Scoppa, dai tagli agli sprechi al conflitto d’ interesse

.

Asl Na 1: NO dei cittadini allo spostamento del Presidio Multidisciplinare “Di Marino”
21/11/2011, 14:11

NAPOLI – Si protesta davanti ai cancelli dell’ Asl Napoli 1 dove alcuni manifestanti hanno impedito l’ accesso al presidio sanitario. Questi si oppongono alla decisione del Gen. Scoppa attuale Commissario Straordinario dell’ Asl in questione, che nell’ attuare a sua gestione contro le spese inutili, in questo caso i fitti passivi, ha di fatto e senza alcun preavviso spostato il Presidio Multidisciplinare “Di Marino” sito in via Polvica nei locali dell’ Asl di Scampia, arrecando di fatto forte disagio ai 33500 utenti annui che serviva il presidio. A sostenere la protesta e l’ ottava Municipalità scesa in campo con i suoi vertici, che ha messo a disposizione in sinergia con l’ Assessorato al Patrimonio del Comune di Napoli alcune strutture indipendenti e completamente a titolo gratuito. Ma fra i consiglieri dell’ ottava Municipalità c’ è chi punta il dito contro Scoppa parlando di azioni non proprio eque e addirittura parla di conflitto di interesse portando come esempio uno dei centri diagnostici più importanti della nostra città, parliamo del centro aktis, che secondo il consigliere dell’ 8° Municipalità Ivo Poggiani sarebbe di proprietà della famiglia Scoppa, per non parlare di una struttura ai Ponti Rossi che ospita una sede dell’ Asl, l‘ edificio in questione apparterrebbe all’ Ordine dei Cavalieri di Malta, Ordine di cui Scoppa sarebbe Gran Cavaliere. Ma l’ operato della Municipalità non si ferma all’ esposizione di oggi ma avrà un seguito, con un dettagliato rapporto presentato alla Procura della Repubblica di Napoli, inerente a diverse incongruità come assicura il Presidente dell’ ottava Municipalità Angelo Pisani.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©