Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Fissato per domani un presidio davanti alla Prefettura

Asl Na1, stipendi bloccati ancora: dipendenti in agitazione


.

Asl Na1, stipendi bloccati ancora: dipendenti in agitazione
21/06/2010, 15:06

NAPOLI - I lavoratori dell’ospedale San Paolo di Napoli si sono riuniti questa mattina in assemblea per discutere della grave situazione che si è venuta a creare all’Asl Na1 centro, dove sono nuovamente in forse gli stipendi. La situazione, che sembrava risoltasi due mesi fa, ora trova un nuovo intoppo: stando a quanto riferiscono gli stessi dipendenti, il Banco di Napoli ritiene ambigua la delibera firmata per sbloccare gli stipendi e quindi ha deciso di non svincolare i fondi. Per domattina è fissato un presidio davanti alla Prefettura; nel caso non arrivasse una soluzione in tempi brevi, i lavoratori hanno affermato che incroceranno le braccia, assicurando solo l’urgenza.

Come se non bastasse, denunciano i lavoratori, in questa situazione di grave emergenza è venuto a mancare il sostegno di chi avrebbe dovuto sposare appieno la loro causa. Il riferimento è ai politici locali, la cui “latitanza”, “unitamente all’incapacità gestionale dei vertici aziendali”, stanno procurando “grave nocumento alla salute dei cittadini e dei lavoratori”. L’appello, come si legge nel volantino diffuso oggi e firmato da Cgil, Cisl e Uil, è rivolto direttamente al prefetto Alessandro Pansa, al quale i lavoratori chiedono “di intervenire in maniera definitiva su questa drammatica e incresciosa vicenda”.
Quella di rivolgersi al Prefetto sembra l’ultima arma, prima di ricorrere ad una soluzione altrettanto drastica: il blocco totale dei servizi. Escludendo ovviamente l’urgenza, i lavoratori sono infatti pronti all’assemblea permanente, con occupazione della Direzione sanitaria.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©