Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A soli 16 già violava centinaia di sistemi

Assange al processo:Dopo la Svezia anche la California

L'ultima ondata di notizie supera le 250mila

Assange  al processo:Dopo la Svezia anche la California
02/09/2011, 21:09

A voler processare il fondatore di Wikileaks non è più solo la Svezia, alla lista si aggiunge anche l’Australia .
Rispetto ai motivi già noti che avrebbero indirizzato la Svezia a processarlo, cioè l’accusa di duplice stupro, a spingere l’Australia a tale passo è stata la rivelazione , nell’ultima ondata di notizie di oltre 251.000 cablogrammi pubblicati , dell’identità di un loro 007.
Il responsabile della pubblicazione di referti, documenti , indagini segrete e aver rivelato al mondo questioni che hanno fatto scandalo e rabbia, si ritiene a conti fatti vittima di persecuzioni da parte di chi, a Partire dal Pentagono a subito il danno della rivelazione di scottanti scandali. Sono stati più di 400.000 i documenti che sono stati pubblicati sulla guerra in Irak e 77.00 su quella in Afghanistan e l’Haker-giornalista ( anche se non ama farsi definire in questo modo) continua a dare scandalo.
È facile immaginare come Assange sia arrivato a fare tutto ciò se si pensa che a soli 16 anni era in grado di creare programmi per il Commodore 64, ed (un tempo con il soprannome Mendax), entrare nelle prime reti informatiche dall’Australia. Da quel momento Assange non si è più fermato, e cambiando di continuo nome, ha iniziato a fare suoi ogni tipo di programma e con essi violare centinaia di sistemi.
Fino ad arrivare al 22 ottobre con la pubblicazione di documenti sulla guerra irachena ed infine quella di oggi, con il più corposo gruppo di cablogrammi, oltre 250mila, senza censure o omissis.''In nome di ciò che ritengo sia di pubblico interesse,perché credo nel giornalismo scientifico, e la rivelazione di documenti di intelligence è molto spesso un atto di coscienza nell'interesse della gente'' dichiarò Assange al New Yorker.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©