Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dovrà anche risarcire i familiari della vittima

Assassinio dell'Olgiata, 16 anni al cameriere filippino


Assassinio dell'Olgiata, 16 anni al cameriere filippino
14/11/2011, 14:11

ROMA - Il gup di Roma Massimo Di Lauro ha condannato Winston Manuel Reyes a 16 anni di reclusione per l'omicidio della contessa Alberico Filo Della Torre, avvenuto il 10 luglio 1991. L'uomo, che all'epoca lavorava come cameriere per la donna, la strangolò con un lenzuolo e poi la uccise colpendola alla testa con uno zoccolo di legno. Nella sentenza è stato dichiarato anche il "non luogo a procedere" per prescrizione per il reato di rapina, che fu il movente dell'omicidio.
La vicenda, dopo le prime indagini, venne archiviata. Solo all'inizio del 2011, dietro le insistenze dei familiari della donna, si riaprirono le indagini, che poterono contare anche su intercettazioni telefoniche dell'epoca mai sbobinate, tra cui una in cui Reyes chiedeva ad un conoscente a chi poteva vendere dei gioielli. La conclusione fu il suo arresto, lo scorso 29 marzo. Il filippino confessò l'omicidio quasi subito, raccontando cosa era successo e spiegando che aveva perso la testa, perchè era stato sorpreso a rubare.
Nella sentenza l'imputato viene anche condannato a risarcire ai familiari della contessa 300 mila euro subito ("provvisionale immediatamente esecutiva", in termini tecnici) affidando il resto ad un eventuale e successivo processo civile.
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©