Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Decisione veramente fuori scala...

Assegnata la scorta a Liliana Segre per gli insulti antisemiti


Assegnata la scorta a Liliana Segre per gli insulti antisemiti
07/11/2019, 15:46

ROMA - Il prefetto Renato Saccone, dopo lo striscione di Forza Nuova esposto a Milano e gli insulti ricevuti via web, ha deciso di assegnare una scorta alla senatrice a vita Liliana Segre. D'ora in poi e fino a nuovo ordine ci saranno due carabinieri a sorvegliare che non le succeda niente. Si calcola che la Segre abbia ricevuto 200 messaggi "di odio" via web e questo ha convinto il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza - che si è tenuto ieri - a concedere alla sneatrice la scorta. 

La Segre non ha commentatola notizia. Certo che, pur essendo evidente che la Segre sia vittima di una aggressione via web, non sembravano esserci segnali di una aggressione reale, per cui possa servire la scorta. Anzi, la decisione ha aumentato i messaggi di odio sui social network, dato che molti hanno fatto notare come adesso la Segre peserà ancora di più sul bilancio dello Stato. Insomma, una protesta all'insegna del "Ma perchè dobbiamo pagare noi?" che di certo non migliorerà la situazione su Internet della senatrice. L'episodio invece è stata ben sfruttata per la propria propaganda sia da Salvini che dalla comunità ebraica. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©