Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Quello per la pace è andato a Lukashenko

Assegnati i premi Ignobel, per le ricerche più folli


Assegnati i premi Ignobel, per le ricerche più folli
13/09/2013, 19:20

HARVARD (BOSTON, USA) - C'è un premio che viene consegnato dal 1991 ogni anno: è il premio IgNobel (un gioco di parole tra la parola "Nobel" e il termine "ignobile"), che viene consegnato ad Harvard all'auto della ricerca più folle in ciascuno dei campi della scienza. 
Per esempio, quello per l'ingegneria della sicurezza è andato a Gustavo Pizzo, ricercatore che ha progettato un sistema da mettere su un aereo per intrappolare, impacchettare e paracadutare nelle mani della Polizia eventuali dirottatori. Oppure quello per la fisica, andato ad un gruppo di ricercatori italiani che hanno dimostrato che un essere umano può correre sulla superficie dell'acqua di un lago. Ad una sola condizione: che essere umano e lago si trovino sulla luna. 
Il premio per la biologia e l'astronomia è stato consegnato congiuntamente ad un gruppo di ricercatori che hanno dimostrato che gli scarabei, quando perdono la strada di casa, la ritrovano guardando la Via Lattea.
Il premio per la Pace è andato invece al dittatore bielorusso Lukashenko e alla sua polizia: il primo per aver emanato una legge che proibisce di applaudire per strada; la seconda per aver arrestato un uomo con un braccio solo che applaudiva (e se qualcuno mi spiega come faceva... ndr).
E così via. La conclusione della cerimonia è stata affidata alla premiere di una mini-opera: "l'arnese di Bionsky". Il riferimento è ai fratelli Bionsky che vinsero il premio IgNobel nel 1991 con uno strumento per consentire alle donne di partorire velocemente: si tratta di un tavolo circolare a cui la donna viene legata, con mani e piedi divaricati. Il tavolo gira molto velocemente e la forza centrifuga fa il resto. Certo, a condizione di riuscire ad acchiappare il neonato al volo...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©