Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Assocasa, rispoli: "assistenza per gli inquilini che intendono denunciare affitti in nero"


Assocasa, rispoli: 'assistenza per gli inquilini che intendono denunciare affitti in nero'
08/06/2011, 14:06

Il segretario provinciale del Sindacato Inquilini ASSOCASA, Giovanna Rispoli, aderente alla UGL, ha diramato la seguente nota per la stampa:

Presso la sede di Via Antonietta De Pace, 25/d (Piazza Mercato) Napoli, è stato istituito uno sportello di assistenza per gli inquilini che intendono denunciare il proprio proprietario di casa per gli affitti in nero, oppure quelli registrati ma con un canone inferiore a quello effettivo, o infine i finti contratti di comodato (prestito gratuito dell'immobile).

Lo prevede la legge sul federalismo municipale. L'inquilino, al quale il proprietario non ha regolarizzato spontaneamente il contratto entro il 6 giugno, può denunciare la situazione all'Agenzia delle entrate godendo di forti benefici, cioè di un nuovo contratto regolare della durata di quattro anni più quattro e di un canone che, dice il comma 8 dell'articolo 3, sarà «pari al triplo della rendita catastale». Si tratta di un maxisconto rispetto ai canoni di mercato. Secondo i nostri calcoli nella città di Napoli l'affitto, in un caso del genere, potrebbe scendere del 70-90%. Per un canone di 10 mila euro all'anno pagati in nero se ne potrebbero pagare poco più di duemila.

In definitiva l’inquilino che denuncia il proprio proprietario di casa che non si comporta in maniera legittima avrà, a partire dalla data della denuncia, il rinnovo di un contratto di locazione per un periodo di quattro anni + quattro con un canone molto ridotto pari, appunto, al triplo della rendita catastale .

L’eventuale denuncia –continua la nota di ASSOCASA- non deve essere considerata dall’inquilino come un atto di delazione quanto, piuttosto, come la rivendicazione di un proprio diritto che è quello di pagare in maniera trasparente un giusto canone di locazione senza doversi per questo sottoporre alle speculazioni dei proprietari poco onesti.

Dopo avere per anni chiesto alle associazioni dei proprietari di favorire la stipula di contratti di locazione secondo il canale concordato e in applicazione degli accordi territoriali oggi abbiamo uno strumento efficace che ci deriva da questo provvedimento del governo nazionale che, in modo davvero efficace, ci consente di fare emergere gli affitti in nero.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©