Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Assunzioni e compensi, danno da 1,5mln alla Napoli Servizi


Assunzioni e compensi, danno da 1,5mln alla Napoli Servizi
01/02/2013, 12:47

Le Fiamme Gialle hanno appurato che quattro funzionari sono stati assunti, negli anni 2007-2008, senza osservare le precise direttive che il Comune di Napoli, con apposita delibera del 2007, aveva impartito a tutte le proprie società interamente partecipate in merito alle modalità di selezione del personale. La società, Napoli Servizi spa, secondo gli investigatori ha proceduto alle assunzioni non solo senza alcuna preventiva programmazione e rilevazione dell'effettivo fabbisogno di personale, ma in assenza di ogni forma di pubblica selezione. Ne è scaturito un danno all'erario di circa 433.000 euro. Analoghe irregolarità hanno riguardato anche l'assunzione quale dirigente a tempo indeterminato di un consigliere di amministrazione, nonché amministratore delegato e direttore generale della società stessa. Questi, infatti, è stato nominato, nel 2008, dirigente della Napoli Servizi spa senza alcuna selezione pubblica e in palese violazione di disposizioni impartite dal Comune sul reclutamento del personale nelle società partecipate, le quali per garantire la trasparenza e la parità di trattamento nella selezione del personale ed evitare indebite pressioni da parte degli organi apicali nelle procedure stesse vietano espressamente (nei casi di assunzione diretta dettata da motivi di urgenza) l'assunzione di parenti e di altri soggetti legati a dirigenti o quadri dell'ente assuntore.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©