Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo aveva problemi economici

Atripalda,ambulante salernitano si impicca al mercato


Atripalda,ambulante salernitano si impicca al mercato
31/05/2012, 21:05

La crisi economica continua a mietere vittime. L’ultima vittima, in ordine cronologica, è un uomo di 52 anni, Salvatore Santitore, che ieri mattina si è tolto la vita con una cinta di tela, all’interno del suo furgone, durante il consueto mercato settimanale. I primi ad accorgersi della tragedia, sono stati i colleghi di Salvatore che hanno immediatamente prestato i primi soccorsi.  Immediato l’intervento del 118 ma quando gli operatori sono giunti sul posto, per il 52enne non c’era più niente da fare.
Le cause che hanno portato l’uomo a compiere questo gesto estremo sono diverse: da un lato la depressione in cui era caduto già da diverso tempo e per il quale era in cura. Poi, come se non bastasse, anche i problemi personali ed economici (pare che l’uomo non riuscisse neanche a pagare il mutuo) che preoccupavano  l’uomo a tal punto da indurlo al suicidio.
Sgomento tra gli atripaldesi e gli altri ambulanti che conoscevano bene l’uomo che frequentava il mercato comunale da ormai diversi anni. Sul posto sono giunti anche i carabinieri che hanno subito avviato i primi accertamenti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo si sarebbe suicidato tra le 11:00 e le 13:00.
Al termine del sopralluogo eseguito dall’Arma e degli accertamenti medico-legali operati dalla dottoressa Carmen Sementina all’obitorio del cimitero di Atripalda, la salma è stata restituita ai familiari della vittima.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©