Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Attentato a Brindisi, in centinaia alla veglia di preghiera per Melissa


Attentato a Brindisi, in centinaia alla veglia di preghiera per Melissa
20/05/2012, 21:05

Centinaia di persone stanno partecipando alla veglia di preghiera, dinanzi al sagrato della chiesa madre di Mesagne, per Melissa Bassi, la studentessa sedicenne mesagnese morta ieri nell'attentato dinamitardo compiuto davanti all'istituto professionale Morvillo-Falcone di Brindisi. Una grande foto di Melissa campeggia sul lato destro del sagrato, all'ingresso della chiesa madre; alla veglia di preghiera partecipa anche un coro di musica sacra. Ai presenti è stato distribuito un volantino sulla cui prima pagina è riportata una frase del magistrato Giovanni Falcone. «Si muore generalmente - recita la frase - perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno». In calce al volantino il titolo della veglia di preghiera tratto da una frase della lettera di San Paolo Apostolo ai romani: «Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene».

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©