Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Difesa punta su esclusione aggravante finalità terroristica

Attentato Brindisi, oggi riesame per Vantaggiato


Attentato Brindisi, oggi riesame per Vantaggiato
03/07/2012, 13:07

LECCE – Oggi è il giorno dell’udienza dinanzi ai giudici del Tribunale del Riesame per la discussione del ricorso presentato dalla difesa di Giovanni Vantaggiato, l'imprenditore di Copertino reo confesso dell'attentato davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi del 19 maggio scorso, nel quale perse la vita la sedicenne Melissa Bassi.
Pare che la difesa di Vantaggiato, stando alle indiscrezioni che si sono susseguite in questi giorni, punterà tutto sull'esclusione dell'aggravante della finalità terroristica, contestata all'arrestato insieme alle ipotesi di strage e di possesso ed esplosione di ordigno micidiale. Il legale di Vantaggiato, che ha nominato due consulenti di parte, il criminologo Francesco Bruno e la psicoterapeuta Maria Pia De Giovanni, potrebbe fare cenno all'esito di alcuni test psichiatrici somministrati in carcere all'indagato.
L’inchiesta attualmente è affidata alla Dda di Lecce, ma potrebbe ritornare alla Procura della Repubblica di Brindisi nel caso in cui i giudici dovessero ritenere che quello del 19 maggio scorso non fu un attentato terroristico, ma solo un atto dimostrativo. I magistrati su questo, poterebbero pronunciarsi già oggi.


Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©