Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Intanto sono arrivate le costosissime creme per le ustioni

Attentato di Brindisi: l'assicurazione non paga, solo danni estetici


Attentato di Brindisi: l'assicurazione non paga, solo danni estetici
07/08/2012, 08:59

BRINDISI - Doccia fredda per le vittime dell'esplosione che lo scorso 19 maggio devastò l'ingresso della scuola Morvillo-Falcone di Brindisi. L'assicurazione non pagherà per i danni o le cure delle ustioni subite dalle ragazze, ma solo per i "danni funzionali", cioè quelli che provocano invalidità permanente. I danni da ustione vengono considerati danni estetici, e quindi non risarcibili. Una decisione che sta sollevando molte proteste, dato che alcune delle nove parti lese presentano ustioni molto estese. 
Intanto nei giorni scorsi a Mesagne sono arrivati pomate e creme donate dal senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri, in qualità di farmacista e segretario della Commissione Sanità del Senato, e quelle donate dall'associazione nazionale di Cosmesi. Si tratta di creme prescritte dai medici per far assorbire il più possibile le ustioni, ma costano molto. E non vengono passate dal Servizio Sanitario Nazionale in quanto sono considerati "cosmetici".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©