Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Attentato incendiario contro il centro sociale "Quarto Mondo" a Quarto


Attentato incendiario contro il centro sociale 'Quarto Mondo' a Quarto
26/03/2013, 14:16

Stanotte hanno tentato di dare fuoco alla tensostruttura in cui si trova il cantiere sociale "Quarto Mondo" in Quarto, cenerizzando sedie e poltrone all'interno e non riuscendo per fortuna ad innescare una miccia artigianale che avrebbe provocato danni ben più grandi! Vicino alle sedie e alle poltrone era infatti stata disposta una lampadina e un filo di corrente che, avesse preso fuoco, finiva proprio dove si trova la bombola del gas da cucina...
Alla fine la distruzione ha riguardato solo le sedie e il soffitto totalmente annerito (vedi foto). Non sappiamo chi abbia compiuto questo attentato e quali interessi lo muovano. Ma esprimiamo tutta la nostra rabbia che va contro chi ostacola esperienze belle e legittime come la nostra che cercano di portare saperi, socialità, spazi e autonomia in periferie abbandonate come quella di Quarto: uno dei comuni più giovani d'europa schiavo di gruppi di interesse che in vent'anni hanno cementificato il territorio che viviamo, non concedendoci ciò di cui necessitiamo e per causa dei quali abbiamo occupato il “Quarto Mondo”.
Eppure proprio ieri era stata una bella giornata con la jam session organizzata da musicisti e writers che avevano positivamente trasformato qualche pezzetto di questo territorio desolato in cui ci troviamo.
Non vogliamo che il nostro spazio sia più oggetto di questi attentati vili e codardi. Pretendiamo rispetto e chiarezza e chiediamo di schierarsi a tutte le forze sinceramente democratiche. Mesi fa anche l'a.s.d quarto antiracket, che si allena nel campo comunale adiacente al nostro spazio, è stata oggetto di attacchi vandalici di origine sconosciuta.
Noi viviamo tutti i giorni le strade e le persone che le attraversano, cerchiamo di costruire dei percorsi che ricostruiscano un vero welfare dal basso per migliorare le condizioni di vita del paese e migliorarci. Sono quasi sei mesi che cerchiamo di autorecuperare un luogo in abbandono, un luogo nostro e pubblico.
Noi qui ci stiamo e ci rimarremo sempre.Voi volete incenerirci? Noi rinasceremo dalle stesse ceneri che per la seconda volta provate a portare in questo luogo.

Per questo motivo convochiamo un'assemblea pubblica mercoledì alle 16.00 presso il cantiere sociale “Quarto Mondo” sulla difesa degli spazi sociali e per analizzare il vile attacco che ci è stato rivolto.   Ricordiamo inoltre l'evento del 30 marzo per iniziare insieme una parte dei lavori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©