Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Due anni di reclusione con pena sospesa

Atti sessuali con allieva, professoressa patteggia pena


Atti sessuali con allieva, professoressa patteggia pena
01/04/2014, 13:33

ROMA  -   Conclusa la vicenda della professoressa 40enne di una scuola media del Tuscolano a Roma, allontanata dall’istituto scolastico perché accusata di aver allacciato una relazione, sia pure platonica, con una sua allieva di 15 anni; la triste storia è finita con un patteggiamento a due anni di reclusione con pena sospesa.

La donna  in un primo momento era stata accusata di atti sessuali con la  minorenne,  ma la procura ha poi accertato che quello che si era venuto a creare tra l'insegnante e la studentessa era un rapporto condiviso, maturato in chat e giocato sul filo della seduzione e dell'erotismo, senza che ci siano stati, probabilmente, atti sessuali.

La decisione del giudice di  accogliere il patteggiamento,  anche grazie  agli esiti di una perizia secondo cui l'imputata (che ha ammesso l'esistenza di questo particolare rapporto con l'allieva) ha manifestato in passato problemi di relazione con gli altri.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©