Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Ministero della Salute ha rilasciato alcune linee guida

Aumenta il numero dei parti gemellari e cesarei in Italia


Aumenta il numero dei parti gemellari e cesarei in Italia
22/07/2011, 21:07

Cresce il numero dei parti gemellari e dei tagli cesarei. In Italia ogni cento parti tre sono gemellari. Accade in parte per l'aumento dell'età materna al parto, con un picco tra i 35 e i 39 anni, in parte per il ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita. La gravidanza gemellare nella metà dei casi termina prima del tempo anche con complicanze e si conclude con un taglio cesareo, che è passato dall'11% nel 1980 al 38% nel 2008. Alcune alcune linee guida sono state rilasciate dal Ministero della Salute per specificare quando sia il caso di farlo o meno.Ad esempio, le linee guida spiegano che nel caso di gemelli eterozigoti in due placente diverse, con una gestazione a termine e in assenza di fattori di rischio, e' meglio il parto vaginale.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©