Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I mezzi truccati segnalavano una velocità superiore

Autovelox truccati in 146 comuni, indagate oltre 500 persone


Autovelox truccati in 146 comuni, indagate oltre 500 persone
18/03/2011, 16:03

BRESCIA - 5 anni di indagini, oltre 500 persone indagate, di cui oltre 350 sono dipendenti pubblici: questo il risultato di una indagine, portata avanti dalla Procura di Brescia, sull'uso di autovelox modificati per fare più multe. Al centro di tutta la vicenda, Diego Barosi, di Desenzano del Garda. L'uomo, con numerose società, a volte create solo per una singola occasione, aveva preso appalti per la fornitura di autovelox in centinaia di comuni. Barosi ne aveva fatto omologare due, ed erano i numeri di serie di uno di questi due autovelox che riusultava sulla multa. Gli altri invece, disseminati in tutta Italia, non erano omologabili, perchè erano truccati: segnavano una velocità della macchina superiore del 20% a quella reale. Così molti automobilisti che viaggiavano a velocità regolare hanno ricevuto multe ingiuste. Si parla di almeno 82 mila sanzioni illeggittimamente erogate.
Ma questi appalti venivano vinti con l'accordo di persone all'interno del Comune, che favorivano le società di Barosi, che si prendeva il 40% delle multe fatte col suo autovelox, mentre il Comune prendeva il resto. Insomma, una soluzione che soddisfaceva tutti, tranne gli automibilisti che a quel punto erano tartassate dalle sanzioni.

I comuni in cui la Procura di Brescia ha trovato gli autovelox contraffatti sono: Abbadia S. Salvatore (Si), Acquasanta Terme (Ap), Airole (Im), Aisone (Cn), Albuzzano (Pv), Alleghe (Bl), Altavilla Milicia (Pa), Altofonte (Pa), Altomonte (Cz), Anversa Degli Abruzzi (Aq), Aragona (Ag), Ardore (Rc), Arquata Del Tronto (Ap), Arsoli (Rm), Artena (Rm), Badolato (Cz), Balsorano (Aq), Basciano (Te), Binetto (Ba), Bitritto (Ba), Bonate Sotto (Bg), Brezzo Di Bedero (Va), Brienza (Pz), Brolo (Me), Brugnato (To), Brusasco (Sp), Brusnengo (Bi), Buccinasco (Mi), Budoni (Nu), Bugnara (Aq), Cadeo (Pc, Canepina (Vt), Canosa Sannita (Ch), Casei Gerola (Pv), Castellabate (Sa), Castiglione D’orcia (Si), Chiaramonte Gulfi (Rg) Chiusa Di Pesio (Cn), Cicciano (Na), Civitella D’agliano (Vt), Cogorno (Ge), Collarmele (Aq), Colledara (Te) Corbara (Sa), Cupello (Cn), Fabrica Di Roma (Rm), Ficarazzi (Pa), Filandari (Vv), Fluminimaggiore (Ca), Forza D’agro (Me), Francofonte (Sr), Fratta Todina (Pg), Gagliole (Mc), Gallicchio (Pz), Gargnano (Bs), Gizzeria (Cz), Greggio (Vc), Grottolella (Av), Isola Delle Femmine (Pa), Issiglio (To), Itala (Me), Leggiuno (Va), Leporano (Ta), Letojanni (Me), Licenza (Rm), Licodia Eubea (Ct), Loiri Porto San Paolo (Ss), Maiori (Sa), Maissana (Sp), Malvito (Cs), Mandatoriccio (Cs), Manta (Cn), Maruggio (Ta), Melicucco (Rc), Montefalco (Pg), Montefortino (Ap), Montelanico (Rm), Montemurro (Pz), Monteroni Di Lecce (Le), Monterosi (Le), Monterubbiano (Ap), Morciano Di Romagna (Fo), Moresco (Ap), Morlupo (Le), Morolo (Fr), Mottalciata (Bi), Nazzano (Rm), Noepoli (Pz), Oria (Br), Ospedaletto Lodigiano (Lo), Palermiti (Cz), Palestro (Pv), Palmi (Rc), Palosco (Bg), Paterno (Pz), Patrica (Fr), Pedrengo (Bg), Piancastagnaio (Si), Pietravairano (Ce), Pieve Albignola (Pv), Pincara (Ro), Podenzana (Ms), Poggiorsini (Ba), Pollina (Pa), Portopalo Di Capo Passero (Sr), Pray Biellese (Vc), Pratella (Ce), Radicofani (Si), Ripe (An), Rivodutri (Ri), Rocca D’evandro (Ce), Roccafluvione (Ap), Roccagorga (Lt), Roggiano Gravina (Cs), San Giovanni Lipioni (Ch), San Gregorio Magno (Sa), San Michele Di Ganzaria (Ct), San Salvatore Telesino (Bn), San Sostene (Cz), Sant’angelo D’alife (Ce), Santa Maria Imbaro (Ch), Santa Maria Nuova (An), Santo Stefano Di Camastra (Me), Saviano (Na), Sermoneta (Lt), Serralunga Di Crea (Al), Serre (Sa), Sizzano (No), Stigliano (Mt), Stimigliano (Ri), Torrenova (Me), Torrice (Fr), Torricella (Ta), Tossiccia (Te), Tramonti (Sa), Tramutola (Pz), Trappeto (Pa), Trecchina (Pz), Treglio (Ch), Unione Dei Comuni Santi Sanniti (Bn), Urago D’oglio (Bs), Vejano (Vt), Vico Nel Lazio (Vt), Villa Del Bosco (Bi), Villar Perosa (To), Iverone (Bi). In ognuno di questi c'è qualche funzionario pubblicoindagato con l'accusa di aver partecipato alla truffa

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©